Menu

Il sorpasso di Dino Risi (1962, 108’) e a seguire “L’estate di Bruno Cortona”, di Gloria De Antoni Italia, 2012, 45’

Visite totali 496 , 1 oggi

Data inizio:13/08/2022
Data fine:13/08/2022
Ore: 21:00

Claim Ownership

Categoria evento: Proiezioni. Sezione: Vittorio e Ugo.

Descrizione

Il sorpasso di Dino Risi (1962, 108’)

Primi anni Sessanta. Roma deserta per il Ferragosto. Il cialtrone Bruno Cortona (Vittorio Gassman) riesce a convincere il timido studente Roberto (Jean-Louis Trintignant) a seguirlo sulla sua «Aurelia decappottabile e supercompressa». L’aggressività, il volgare e dirompente saper vivere di Bruno respingono e insieme affascinano lo studente. Alla ricerca di un tabaccaio o di un ristorante i due arrivano fino a Castiglioncello, dove Bruno ritrova l’ex moglie Gianna (Luciana Angiolillo) e Lilli, la figlia sedicenne (Catherine Spaak). Il giorno dopo dovrebbero andare fino a Viareggio ma un tragico incidente metterà fine a questo viaggio iniziatico.

Uno dei capolavori di Dino Risi, Il sorpasso è anche un crudele spaccato sociologico sull’Italia del boom economico, dove cioè «i frigoriferi intasano i tir e i tir le strade» e i poveracci per sentirsi qualcuno si lasciano tentare dagli ancheggiamenti del twist (la colonna sonora è un vero e proprio juke-box dei motivi alla moda, da Guarda come dondolo a Pinne fucile occhiali, a Quando quando quando, a Vecchio frac, a St. Tropez Twist). E Bruno Cortona (uno straordinario Vittorio Gassman che grazie a questa interpretazione vinse il David di Donatello e il Nastro d’Argento quale miglior attore protagonista) è la maschera ciarliera e cialtrona dell’italiano rapito e inebetito dal miracolo economico.

«Nel film avevo proprio una faccia respingente, anzi se permettete direi da stronzo. Non capisco come abbia avuto successo. […] L’inizio del film, oggi diventato un cult movie, fu drammatico. Mi telefonò il produttore, Mario Cecchi Gori, dicendomi che era un disastro, sì e no erano state trenta le persone ad andarlo a vedere. “Vittorio, tu che hai fantasia inventa qualcosa, sennò sono guai”. Mi misi a pensare e, quando avevo finalmente trovato un’idea promozionale, Mario mi telefonò di nuovo. Era entusiasta: “Fermati Vittorio, è un trionfo. La gente fa la fila per guardare il film”. Ma la critica ancora una volta si distinse per le sue critiche» (Gassman).

L’ESTATE DI BRUNO CORTONA
Gloria De Antoni, italia, 2012, 45’
Le spiagge di Castiglioncello a cinquant’anni da Il sorpasso. Malinconico documentario della coppia di autori e conduttori televisivi De Antoni-De Fornari (già fiori all’occhiello dell’innovativa Rai3 di Guglielmi): un pellegrinaggio sui luoghi culto del film, con interviste alle comparse e dietro le quinte amatoriali in 8mm. Bagliori lontani di una stagione gloriosa e di un paese dissolto nell’aria.

 

 

Vai alla rassegna