Menu

EMISFERI | Rassegna cinematografica

Visite totali 632 , 1 oggi

Data inizio:09/10/2022
Data fine:09/10/2022
Ore: 15:00

Claim Ownership

Categoria evento: Proiezioni e Rassegne.

Descrizione

EMISFERI è una rassegna cinematografica che vuole portare in sala film indipendenti e autori emergenti. La loro presenza e il dialogo con il pubblico creeranno l’occasione per un dibattito su importanti tematiche contemporanee. Ospite speciale sarà l’autore Enrico Masi, che interverrà dopo la proiezione del suo lungometraggio Shelter-Farewell to Eden .

Programma

Endless River di Edoardo Pera, 15′, 2021
Da qualche parte, una guerra. Tre soldati camminano lungo un fiume, hanno perso il contatto con il loro plotone. Parlano della loro vita e sognano di tornare a casa, ma il pericolo è intorno a loro: morte e vita sono terribilmente vicine.

Porta chiusa, di Michele Gallone e Christiam Marsiglia, 20′, 2020
In un casolare di campagna nella provincia di Pisa si trova una comunità isolata composta da persone che praticano una psicoterapia detta bioenergetica, basata sullo sfogo di impulsi ed emozioni represse. L’incontro con i membri della comunità spinge gli autori a una riflessione su quanto la ricerca di una definizione di sé sia un tratto sempre più urgente e doloroso della nostra esperienza.

The Fountain of  Life, di Davide Rabacchin, 9′, 2021
Il film è un flusso di coscienza che scorre impetuoso alla ricerca della sorgente primordiale e caotica della nostra esistenza. I temi della guerra, del desiderio d’immortalità, della consapevolezza di sé, dell’apocalisse imminente si frammentano all’interno di una narrazione irregolare e molteplice. In questo modo, il film scompone e ricompone memorie collettive e brandelli di vita di alcuni personaggi strappati per qualche breve istante al movimento incessante e caotico degli eventi.

When the snow will melt di Damiano Petrucci , 10′,  2021
I nostri ricordi compiono un ciclo vitale parallelamente allo scorrere delle stagioni: dalla primavera si arriva così all’autunno, caratterizzato dal forte desiderio di rincorrere frammenti di vita che l’inverno inevitabilmente porterà via. Quest’opera si pone come speranza che non tutto svanisca per sempre nell’oblio e che chi ci lascia faccia sì che qualcosa di lui inevitabilmente resti.

Antenne di Mirko Fracassi, 13′, 2019
In un piccolo paesino di mare, la famiglia Mazzatella viene accusata di guadagnare a discapito della salute di tutti, scontrandosi sotto casa con la follia rivoltosa del comitato di quartiere. Nella lotta all’inquinamento elettromagnetico, ruota la tematica dell’incomunicabilità, sia all’interno del contesto familiare che in quello più ampio della comunità. Le disparità dovute al beneficio di pochi a discapito di molti causeranno fratture profonde all’interno di quel micro mondo.

Shelter-Farewell to Eden di Enrico Masi, 80′, 2019
La storia di Pepsi, militante transgender nata nelle Filippine, e della sua fuga verso l’Europa alla ricerca di una nuova identità. Il volto di Pepsi rimane sempre nascosto, ma la sua voce si presta al generoso racconto di una parabola post-coloniale, in cui la geografia europea si mescola ad un dramma intimo ed emozionale.

Presentazione in anteprima del libro “Undercover militant field”
a cura di Erica Pierri e Ilaria Murali
Il volume raccoglie il lavoro di oltre 5 anni di ricerche e indagini svoltisi attorno alla realizzazione di Shelter. Unendo materiale di diversa natura, dalla fotografia alla grafica, assieme ad appunti personali, corrispondenze e testi, il libro vuole essere testimonianza e cassa di risonanza di un canto collettivo.

Dalle ore 15:00 alle ore 19:00
(sono previsti intervalli)

Ingresso € 9, biglietto acquistabile esclusivamente online su  www.oooh.events/evento/emisferi

 

EMISFERI è un evento organizzato da Tersite
in collaborazione con Caucaso.
L’evento verrà presentato da Gianluca Chiadroni.

EMISFERI è una rassegna cinematografica organizzata e promossa da Tersite, con l’obiettivo di portare in sala film indipendenti e autori emergenti, sia di lungometraggi che di cortometraggi, cercando di creare un’occasione di visibilità per opere alternative e talvolta discriminate dai circuiti italiani. La presenza degli autori e il dialogo con il pubblico creeranno l’occasione per un dibattito su importanti temi contemporanei già presenti nei film in proiezione quali guerre, flussi migratori, tecnologie nocive, psicoterapie alternative e linguaggio cinematografico.
Ispirati dalle linee di separazione tracciate tanto dalla medicina quanto dalla storia delle culture globali, i mondi umani, siano essi cerebrali o geografici, si possono descrivere come somme di due differenti emisferi, in parte opposti e complementari. Così come dall’Illuminismo in avanti nell’uomo è prevalsa la ragione in modo quasi assoluto, ma sono i sentimenti e la sua immaginazione ad averlo guidato nel determinare la storia, allo stesso modo precari equilibri di potere decidono il destino delle diverse regioni del mondo, diviso da dicotomie come quelle di Occidente/Oriente, o di ricchezza/povertà. Così come la notte e il giorno, esse sono però parti indispensabili l’una all’altra, reciprocamente dipendenti. Oggi il mondo globale sfonda i margini degli assolutismi e apre le porte al relativismo più totale: gli emisferi si moltiplicano all’infinito, i caratteri si miscelano in un cocktail mutante e talvolta difficile da digerire, alla ricerca di minimi termini in grado di raccontarci nelle vesti complesse di un’identità fluida.
Sei film di temi, stili e lunghezze differenti ci racconteranno il mondo contemporaneo attraverso la molteplici possibilità della narrazione cinematografica. Tutti gli autori saranno presenti e interverranno durante l’evento. Ospite speciale sarà Enrico Masi (The Golden Temple, Lepanto – Ultimo Cangaceiro, Lucus a Lucendo – A proposito di Carlo Levi) con il suo film – (CPH:DOX Award, Doc Alliance Selection – Cannes 2019, Cinéma du Réel, Human Rights Festival) e altri membri del collettivo Caucaso, che avranno modo di raccontarci il difficile processo con il quale il cinema underground può giungere a una importante visibilità internazionale. Verrà inoltre presentato, in anteprima assoluta, il libro Undercover militant field, opera fotografica e testuale nata dai materiali prodotti attorno a Shelter.