Menu

MATERNITY BLUES

Visite totali 978 , 1 oggi

Data inizio:13/10/2012
Data fine:13/10/2012
Ore: 22:00

Claim Ownership

Categoria evento: Proiezioni. Sezione: MARATONA DI INDIPENDENTI.

Descrizione

MATERNITY BLUES – IL BENE DAL MALE di Fabrizio Cattani.

Con Andrea Osvart, Monica Barladeanu, Chiara Martegiani, Marina Pennafina, Daniele Pecci. (95’, Italia, 2011)
Clara è una giovane donna che come estrema conseguenza di una depressione post-partum ha annegato i suoi due figli. Ricoverata in un ospedale psichiatrico in Toscana, entra in contatto con una comunità di donne-Medee che hanno tutte affrontato il gesto estremo dell’infanticidio. In modo particolare, stringe rapporti con le tre compagne di stanza Eloisa, Rina e Vincenza, ognuna dotata di un carattere estremamente diverso e di una complessa fragilità. Mentre la vita nell’istituto procede fra sedute di terapia di gruppo, piccole crisi e felici momenti di festa, al di fuori Luigi, il marito di Clara, cerca lentamente di ricostruirsi un’esistenza serena pur rendendosi conto di non riuscire a smettere di amare la donna che gli ha dato e poi portato via i suoi figli.

 Fabrizio Cattani.
Nasce a Colonnata, frazione montana del Comune di Carrara, e inizia il suo percorso artistico come attore e regista teatrale.

Trasferitosi a Roma si avvicina al mondo cinematografico auto producendosi due cortometraggi, L’abito finalista ai Golden Globe 1998 e Mattina premio della critica a Europa Cinema – Viareggio ed un medio metraggio Vicino nel cuore.  Nel 2005 è autore e regista del film Il rabdomante uscito nel 2007 e vincitore di 20 premi in vari Festival Cinematografici. Nel 2011 è autore e regista del film Maternity Blues, tratto dal testo teatrale “From Medea” di Grazia Verasani e presentato nella sezione Controcampo Italiano alla 68 Mostra Internazionale d’Arte Cinematograficadi Venezia. Vince diversi premi: il Premio Tonino Guerra per la migliore sceneggiatura al Bif&st di Bari, il Globo d’Oro della Stampa Estera come “Film da non dimenticare”, l'”European Golden Globe” ad Andrea Osvart come attrice rivelazione e sempre ad Andrea Osvart, il Nastro d’Argento dei Critici Cinematografici per l’interpretazione nel film.

Vai alla rassegna