Menu

Incontro con Marco Bellocchio segue “I pugni in tasca”

Visite totali 42 , 5 oggi

Data inizio:07/12/2021
Data fine:07/12/2021
Ore: 20:30

Claim Ownership

Categoria evento: Proiezioni. Sezione: La sinistra cinematografica italiana.

Descrizione

Incontro con Marco Bellocchio condotto da Giovanni Spagnoletti
I pugni in tasca (1h45’-1965) di Marco Bellocchio

In una villa decadente vivono, insieme alla madre cieca, quattro fratelli. Augusto, il maggiore, è l’unico ad avere una vita sua, delle amicizie e una fidanzata. Giulia è psicologicamente ferma all’età della preadolescenza. Leone, debole e malato, è costretto sempre a subire. Ale, infine, è il più insofferente, il meno disposto a fingere o a scendere a compromessi, anche lui è malato.
Ale pensa di “liberare” Augusto dal resto della famiglia. Ha intenzione di uccidersi, con gli altri due fratelli e la madre, in un incidente d’auto da lui organizzato. Ma durante la strada si distrae e dimentica il suo piano. In città incontra un amico e insieme progettano di mettersi ad allevare cincillà. Chiede poi ad Augusto i soldi necessari, ma questi glieli rifiuta dicendo che la madre costa molto. Ale uccide la donna facendola cadere da una scarpata. Durante il funerale confessa a Giulia la propria responsabilità. La morte della madre non muta i torbidi e complessi rapporti fra i quattro. Un giorno Ale uccide Leone nella vasca da bagno. Giulia lo vede, cade a terra e rischia una paralisi. Quando Augusto decide di andarsene, Ale per fermarlo gli rivela di essere il responsabile dei due omicidi. Ormai ha in pugno la situazione. In camera sua, mentre danza ascoltando “La Traviata”, viene colto da un attacco epilettico, chiama in aiuto la sorella, che pur avendo sentito le urla, non si muove. Le ultime convulsioni, e poi la morte.

Vai alla rassegna