Menu

DOMANI, Francesca Archibugi

Visite totali 112 , 1 oggi

Data inizio:05/09/2018
Data fine:05/09/2018
Ore: 21:00

Claim Ownership

Categoria evento: Proiezioni. Sezione: IL CINEMA E' DONNA.

Descrizione

DOMANI, Francesca Archibugi
Italia, 2001, 88’

Come tanti altri in Italia, anche Cacchiano, paesino dell’Umbria, è meta sia turistica (c’è nella chiesa una bellissima Annunciazione del Beato Angelico) sia gastronomica (si produce un ottimo salame all’aglio). Ma un giorno la terra trema a Cacchiano. La scossa è forte, nono grado della scala Mercalli. Dopo i bruttissimi attimi di paura, si fanno i conti. Non ci sono stati morti, ma tutto è raso al suolo, tutti i punti di riferimento della vita quotidiana sono scomparsi. Bisogna ricominciare da capo. E adattarsi a vivere precariamente. Ecco allora il geometra Zerenghi con la moglie Stefania e i due figli detti Ago e Filo; ecco Gianni con la madre signora Moccia malata e ormai senza memoria; ecco Vale e Tina, due ragazzine grandi amiche che si confidano tutto; ecco Betty insegnante alla scuola media ‘Elsa Morante’, donna sola per precisa scelta; ecco Andrew, un inglese arrivato per lavorare all’affresco. Tutti devono giocoforza intrecciare bisogni e necessità che prima non erano abituati a mettere in comune. E mentre si succedono altre scosse, i rapporti si fanno difficili: Ago vede la madre appartata con Gianni e crede che siano amanti; Betty vorrebbe lasciare il container dove vive con l’inglese e una donna, ma finisce per cedere e si bacia con lui; Tina e Vale, dopo essersi scambiate segnali di affetto, cominciano a litigare; Paolo dice al figlio che Gianni è gay; la fabbrica di salami non riapre; Andrew rimane ferito mentre si trova in chiesa. Alla fine Vale informa su quello che hanno fatto i singoli personaggi. E di se stessa dice che è cambiato qualcosa: e si alza la maglietta.

 

Vai alla rassegna