Menu

THE PINOCCHIO PROJECT di Mauro di Flaviano, Federico Greco, Stefano Landini 

Visite totali 819 , 2 oggi

Data inizio:14/01/2022
Data fine:14/01/2022
Ore: 20:30

Claim Ownership

Categoria evento: Proiezioni.

Descrizione

THE PINOCCHIO PROJECT
di Mauro di Flaviano, Federico Greco, Stefano Landini

Primo episodio della nuova serie STANLEYandUS

Il film sarà presentato dagli autori con  Alberto Crespi e Flavio De Bernardinis 

A distanza di oltre vent’anni – attesissimo dai fan di Stanley Kubrick – ritorna STANLEYandUS, con la riedizione degli episodi che furono trasmessi per la prima e unica volta da RAISAT Cinema nel 1999 e nel 2001.

In anteprima mondiale alla Casa del Cinema il 14 gennaio 2022, e contemporaneamente su ChiliTV, verrà mostrato il primo dei nuovi episodi dedicati al cinema di Stanley Kubrick: THE PINOCCHIO PROJECT (46’, inglese, sott. ita.). Gli scrittori che lavorarono con Kubrick alla sceneggiatura mai completata di A.I. – Artificial Intelligence, poi realizzato nel 2001 da Steven Spielberg, raccontano il loro rapporto col regista del Bronx e ci permettono di osservare da molto vicino i meccanismi creativi di uno dei geni dello scorso millennio.
Oltre a Brian Aldiss, autore del racconto da cui Kubrick prese spunto per il film, Ian Watson, prolifico scrittore di fantascienza inglese, e Sarah Maitland (scrittrice di fiabe moderne), parlano Jan Harlan, cognato di Kubrick e produttore esecutivo dei suoi ultimi film, Phil Hobbs, genero del regista e suo storico collaboratore, Alexander Walker, critico e storico del cinema e amico intimo di Kubrick.

THE PINOCCHIO PROJECT è il primo di una nuova serie televisiva su Kubrick, in cui il materiale originale girato tra il 1997 e il 2001 è stato restaurato e ottimizzato per corrispondere agli standard qualitativi contemporanei, e le cui interviste (cinquanta tra collaboratori, attori, familiari, critici e amici) sono state rimontate. Il risultato è un “catalogo” enciclopedico unico al mondo in una nuovissima e straordinaria veste grafica e musicale, dal concept inedito, in grado di svelare il mistero dell’esperienza cinematografica del regista più apprezzato dalla critica e dal pubblico e al contempo meno premiato dai festival.
Un uomo capace di influenzare l’immaginario collettivo non solo occidentale, che ha ridisegnato la fantascienza con “2001: Odissea nello spazio”, e che ha raccontato il destino dell’uomo moderno alle prese con le tragiche contraddizioni dell’esistenza. I personaggi dei suoi film sono stati di volta in volta incarnati da nomi quali Kirk Douglas, Ryan O’Neal, Matthew Modine, Tom Cruise, Jack Nicholson, Sterling Hayden, James Mason, e da donne come Nicole Kidman, Shelley Winters, Shelley Duvall, Marisa Berenson…