Casa del Cinema

Le origini
L’idea di creare a Roma una Casa del Cinema fu sviluppata dal giornalista e manager culturale Felice Laudadio.
La CdC trovò finalmente la propria sede nel settembre 2001 nella Casina delle Rose di Villa Borghese (in stato di totale degrado da oltre 25 anni) grazie alla convinta disponibilità del Comune di Roma, proprietario dell’immobile.

Integralmente restaurata, fu inaugurata dal Sindaco Walter Veltroni il 18 settembre 2004 alla presenza del Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Gianni Letta e di pressoché tutte le professionalità del cinema italiano che l’accolsero con entusiasmo.

La CdC dispone di tre sale di proiezione dotate anche delle più evolute tecnologie digitali (la Sala Deluxe, la Sala Kodak e la Sala Gian Maria Volontè); di un teatro all’aperto provvisto di schermo, camerini e servizi; di due sale espositive; di una caffetteria-ristorante gestita da Palombini.

I costi e i finanziamenti
Le accurate opere di restauro dello storico edificio, durate circa tre anni, richiesero un costo di poco superiore ai 4 milioni di euro, sostenuto dal Comune, e una spesa di oltre 3 milioni di euro per l’adeguamento tecnologico-strutturale e per la fornitura di mezzi, arredi, apparecchiature e servizi, spesa interamente sostenuta da sponsor privati e partner pubblici ricercati e associati alla Casa del Cinema fin dai primi mesi del 2003 direttamente da Laudadio, fra i quali: Deluxe, Kodak, Cinecittà Studios, Cinecittà Holding, RAI Cinema, RAI Trade, Cinemeccanica, Elsacom, UnoPiù, Toshiba, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Fondo Arcus, Univideo, Lancia, RAI Teche, Istituto Luce.

A partire da febbraio 2011 la gestione della Casa del Cinema è stata trasferita dall’Azienda Speciale Palaexpo a Zètema Progetto Cultura.

E’ stato inoltre istituito un Comitato d’indirizzo composto da:

  • Giovanna Marinelli – Assessore alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica di Roma Capitale
  • Lidia Ravera – Assessore alla Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio
  • Riccardo Tozzi – Anica
  • Fabiano Fabiani – Associazione Produttori Televisivi
  • Roberto Cicutto – Cinecittà Luce
  • Rai Corporate
  • Paolo Del Brocco – Rai Cinema
  • Giampaolo Letta – Unindustria
  • Francesco Marcolini – Zètema Progetto Cultura
  • Giuliana Gamba (ANAC)
  • Valerio Jalongo (100autori)

Nuovo direttore della struttura è stata nominata Caterina d’Amico, in passato amministratore delegato di Rai Cinema e preside della Scuola Nazionale di Cinema del Centro Sperimentale di Cinematografia.

Il personale
Lo staff stabile della Casa del Cinema è composto da quattro  persone: a) un direttore artistico (Caterina D’Amico); b) due programmer (Lorenza Micarelli e Francesca Nigro); c) un responsabile organizzativo e della logistica (Carlo Lanfranchi), oltre al personale di cabina e di sorveglianza

Bookmark and Share
s