Menu

Presentazione della rassegna: Giovanni Spagnoletti LA TORTA IN CIELO, di Lino Del Fra Italia, 1970, 99’

Visite totali 298 , 1 oggi

Data inizio:04/11/2019
Data fine:04/11/2019
Ore: 18:00

Claim Ownership

Categoria evento: Proiezioni. Sezione: Il progetto e le forme di un cinema politico: LE LOTTE E L’UTOPIA 1969/1970 e Sala Deluxe.

Descrizione

Presentazione della rassegna: Giovanni Spagnoletti
LA TORTA IN CIELO, di Lino Del Fra
Italia, 1970, 99’
Presenta: Alessia Cervini

regia: Lino Del Fra; sceneggiatura: Cecilia Mangini e Lino Del Fra con la collaborazione di Luigi de Santis, tratto dalla fiaba omonima di Gianni Rodari;  fotografia: Eliseo Caponera; montaggio: Roberto Perpignani; musica: Egisto Macchi;  i pupazzi sono di Otello Sarzi; la torta è di Ugo Sterpini.

con Paolo Villaggio, Didi Perego, Umberto d’Orsi, Franco Fabrizi, Gaby Andrè, Silvio Bagolini.
Produzione Istituto Luce s.p.a

Nel cielo della periferia di Roma appare una misteriosa e colossale torta volante: un gruppo di figli di abitanti della borgata vi si avvicina e, golosi come sono i bambini, ne porta via pezzi di cioccolato e altri frammenti. L’apparizione del bizzarro oggetto volante mette sul chi vive autorità civili, militari e suscita persino la preoccupazione di una avida magnate dei dolciumi, che teme la concorrenza degli UFO. Dopo aver tentato di spaventare la popolazione con la falsa notizia che la torta sia avvelenata essa viene smentita in diretta televisiva dai bambini, che fuggono al controllo delle autorità e raggiungono nuovamente la torta, riapparsa e atterrata sulla cima del Monte Chicco. Lì scoprono che la torta è abitata da un giovane capellone, figlio riottoso di un magnate degli armamenti che, durante il ricevimento dato dal padre per la presentazione di una superbomba ebbe l’idea di riempirla con alcuni pasticcini. Il macchinario si mise in funzione e, anziché moltiplicare la potenza esplosiva del suo carico, creò la torta volante, su cui poi il giovane decise di decollare per portare al mondo un messaggio di pace e tolleranza. Alla fine il ragazzo e i suoi piccoli amici riescono a respingere l’assalto dei militari e degli industriali.

 

 

 

Vai alla rassegna