Menu

LE MALIZIE DI VENERE di Max Dillmann [Massimo Dallamano] (1975, 83’)

Visite totali 278 , 3 oggi

Data inizio:16/10/2017
Data fine:16/10/2017
Ore: 17:00

Claim Ownership

Categoria evento: Proiezioni. Sezione: Il cinema di Massimo Dallamano.

Descrizione

IL FILM MALEDETTO
LE MALIZIE DI VENERE di Max Dillmann [Massimo Dallamano] (1975, 83’)

«La versione approvata dalla censura e distribuita nei cinema, intitolata Le malizie di Venere (ovvio il riferimento a Malizia di Samperi che fece dell’Antonelli una star), viene presentata al Ministero dello Spettacolo il 17 luglio 1975. Dallamano è accreditato come Max Dillmann, non c’è traccia della millantata consulenza di Semerari sbandierata nelle due edizioni precedenti, ma neppure delle ascendenze letterarie. Masoch non s’ha da nominare. Il montaggio originale è stravolto, con nuove sequenze processuali girate per l’occasione dal regista Paolo Heusch, in cui Severin […] è processato per un delitto di cui si è autoaccusato per salvare Wanda, e un posticcio finale punitivo. La maggior parte del girato usato in precedenza viene impiegato a mo’ di flashback. […] In totale, sono stati tolti 965 m di pellicola (35’08’’ ca.) e aggiunti 988 (36’ ca.), cambiando totalmente la storia. E, sottolinea la ditta, “eliminando completamente la tematica del masochismo”» (Curti/Di Rocco).

Si ringrazia la Surf Film per aver concesso la visione delle due differenti versioni del film

Si consiglia la visione a un pubblico adulto

Bookmark and Share
Vai alla rassegna