Menu

Il Festival del Cinema Filippino, seconda edizione/ Filipino Film Festival in Italy Returns to Rome

Visite totali 651 , 28 oggi

Data inizio:21/09/2019
Data fine:22/09/2019

Claim Ownership

Categoria evento: Festival.

Descrizione

Il Festival del Cinema Filippino in Italia, nella sua seconda edizione, ritorna a Roma e si terrà dal 21 al 22 settembre 2019 alla Casa del Cinema a Villa Borghese.

Organizzato dall’Ambasciata delle Filippine a Roma, dalla succursale di Roma del Sentro Rizal, e dal Film Development Council of the Philippines (FDCP), il Festival intende promuovere la cultura filippina in Italia e sviluppare un legame interpersonale più profondo tra filippini e italiani.

“La seconda edizione del Festival del Cinema filippino è parte delle attività nate in occasione del Centenario del cinema filippino. Vogliamo proporre dei film intimi che mostrino i valori delle Filippine e, allo stesso tempo, la nostra eccellenza nel cinema e nella narrazione”, ha detto l’Ambasciatore delle Filippine in Italia, Domingo Nolasco.

La prima edizione del Festival si è tenuta nel 2018, sempre presso la Casa del Cinema.

“I film che proponiamo quest’anno sono diversi tra loro e presentano vari aspetti della società filippina. Quest’anno proietteremo Lugta ke Tamama di Kevin Piamonte, un documentario sulla popolazione indigena Aeta, vissuta tradizionalmente a Boracay, una delle mete turistiche più frequentate delle Filippine. Il film è sull’impatto del turismo e del sovrasviluppo sugli Aeta”, ha commentato l’Ambasciatore.

Oltre Lugta ke Tamama, i film presentati al Festival sono:

·      Distance (2018) / “Distanza” di Perci Intalan. Liza torna alla famiglia che aveva abbandonato anni prima. Il marito ed i figli affrontano con difficoltà il suo ritorno. (Attenzione proiezione ad inviti)

·      Hintayan ng Langit (2018) / “Aspettando il Paradiso” di Dan Villegas. Lisang, in procinto di lasciare il Purgatorio, incontra il suo ex-fidanzato, recentemente scomparso.

·      I’m Drunk, I Love You (2017) / “Sono ubriaca, ti amo” di JP Habac. Due migliori amici partono per un ultimo viaggio on the road dove capiscono cosa provano realmente l’una per l’altro.

·      Mamang (2018) di Denise O’Hara. Mamang è un’anziana signora che lotta contro la demenza. Comincia a rivivere il suo passato e dovrà decidere se rimanere sana o lasciare che la sua mente vaghi.

Tutti i film saranno proiettati in versione originale con sottotitoli in italiano e inglese, eccetto I’m Drunk, I Love You che ha solo sottotitoli in inglese. L’entrata è libera.

“Vogliamo che il Film Festival rafforzi i rapporti culturali tra le Filippine e l’Italia. Ci sono più di 160.000 filippini che vivono e lavorano in Italia. Il Festival è un’opportunità di approfondire la conoscienza culturale tra la nostra gente e un’occasione per mostrare le meraviglie delle Filippine”, ha aggiunto l’Ambasciatore.

Per ulteriori informazioni, visitate: https://www.facebook.com/pg/PHinItaly/events/

The Filipino Film Festival in Italy, in its second edition, returns    to Rome and will be held from 21 to 22 September 2019 at the Casa del Cinema in Villa Borghese.

 

Organized by the Philippine Embassy in Rome, Sentro Rizal Rome Branch, and the Film Development Council of the Philippines (FDCP), the festival aims to promote Philippine culture in Italy and develop stronger people-to-people ties between Filipinos and Italians.

“We are holding the second edition of the Filipino Film Festival in Italy as part of our commemoration of the 100th anniversary of Philippine cinema. We want to show insightful movies that display Philippine values while demonstrating our excellence in cinema and storytelling,” said Philippine Ambassador to Italy Domingo Nolasco.

The first edition of the festival was held in 2018, also at the Casa del Cinema.

“The line-up of films this year is diverse and shows various aspects of Philippine society. This year we are showing Lugta ke Tamama by Kevin Piamonte. It is a documentary on the indigenous people Aeta who have traditionally lived in Boracay, a top island tourist destination. The film is about the impact of tourism and overdevelopment on the Aeta,” Ambassador Nolasco shared.

Aside from Lugta ke Tamama, the films to be featured at the festival are:

·      Distance (2018) by Perci Intalan is about Liza who returns to her family that she abandoned years ago. Her husband and children struggle as she returns.

·      Hintayan ng Langit (2018) by Dan Villegas is about Lisang who met her recently deceased ex-boyfriend Manolo in Purgatory, just as when she is about to leave.

·      I’m Drunk, I Love You (2017) by JP Habac is about two college best friends who go on one last road trip where they settle how they really feel for each other.

·      Mamang (2018) by Denise O’Hara is about an old lady fighting dementia. She starts re-living her past, forcing her to make a decision – to stay sane or let her mind go.

All the movies will be shown in their original versions with Italian and English subtitles, except for I’m Drunk, I Love You, which only has English subtitles. Entrance is free.

“We want the film festival to strengthen Philippine-Italian cultural ties. There are over 160,000 Filipino living and working in Italy. The festival is an opportunity to deepen cultural understanding among our peoples as well as showcase the beauty of the Philippines,” the Ambassador added.

For more information, visit https://www.facebook.com/pg/PHinItaly/events/

APPUNTAMENTI