Menu

 IL CASO BRAIBANTI Carmen Giardina, Massimiliano Palmese

Visite totali 484 , 1 oggi

Data inizio:08/09/2021
Data fine:08/09/2021
Ore: 21:00

Claim Ownership

Categoria evento: Proiezioni. Sezione: DOCU E ARENA.

Descrizione

Docu e Arena IL CASO BRAIBANTI Carmen Giardina, Massimiliano Palmese

Italia, 2020, 64’

Il caso Braibanti (64′, Italia 2020) – Il pluripremiato documentario di Carmen Giardina e Massimiliano Palmese rievoca un clamoroso scandalo giudiziario dell’Italia del ‘900. Nel 1968 Aldo Braibanti, ex partigiano, poeta e artista sperimentale, venne accusato dalla famiglia del suo giovane compagno di averlo “plagiato” per costringerlo ad avere rapporti omosessuali. Intervennero in sua difesa Pasolini, Morante, Maraini, Pannella, Eco e molti altri. Braibanti venne incredibilmente condannato a nove anni di reclusione, mentre il suo compagno fu ricoverato in manicomio, dove subì ben 40 elettrochoc. Il film ha riscosso un grande successo in Italia e all’estero (Los Angeles Italia, Haifa e Tel Aviv) e vinto numerosi riconoscimenti: Nastri d’Argento 2021 Miglior Docufiction – 38° Spoleto Film Festival Primo Piano “Pianeta Donna” Miglior montaggio – 74° Festival Internazionale del Cinema di Salerno Targa Documentari di formazione varia – Premio Labor V-Art Festival Internazionale Immagine d’Autore – Florence Queer Festival 2020 Premio Speciale; SalinaDocFest XIV Premio Signum – 56a Mostra Internazionale del Nuovo Cinema Pesaro Film Festival Premio Cinema in Piazza 

Il caso Braibanti è prodotto da Creuza Srl e la colonna sonora è firmata da Pivio & Aldo De Scalzi.

Carmen Giardina – regista e attrice – ha già al suo attivo tre cortometraggi pluripremiati: “Turno di notte” con Leo Gullotta (Cinecittà Holding), “La grande menzogna” con Gea Martire e Lucianna De Falco, e “Fratelli Minori” con Paolo Sassanelli e Alessio Vassallo.

Massimiliano Palmese (Premio Eugenio Montale e Premio Sandro Penna) è autore dei romanzi L’amante proibita, Pop Life e Il peccato originale (2021, Rizzoli); sua la traduzione dei Sonetti di William Shakespeare pubblicata da Bompiani nel 2019.

Trailer https://www.youtube.com/watch?v=rPRIFi4uDR0

Poeta, artista visivo, drammaturgo, studioso delle formiche, Aldo Braibanti (1922-2014), è stato una mente affascinante e poliedrica, sfuggente a ogni facile etichetta, e anche uomo mite,appartato. “Il suo delitto fu la sua debolezza”, scrisse di lui Pier Paolo Pasolini, “ma dalla sua debolezza deriva la sua autorità”. Oggi, il documentario IL CASO BRAIBANTI prova ad accendere una luce su un intellettuale eretico nel Novecento italiano, “un genio straordinario” secondo Carmelo Bene, e sulla sua intera vita, dal precoce attivismo antifascista fino alla morte, passando per quel processo-farsa che, con la pretestuosa accusa di “plagio”, mirava in realtà a colpire la sua indipendenza e la sua omosessualità. Il processo ad Aldo Braibanti fu il nostro processo a Oscar Wilde, con un secolo di ritardo.

Vai alla rassegna