Menu

Concorrenza sleale, di Ettore Scola

Visite totali 162 , 1 oggi

Data inizio:07/12/2018
Data fine:07/12/2018
Ore: 19:30

Claim Ownership

Categoria evento: Proiezioni. Sezione: La Conquista dell’Impero e le Leggi Razziali.

Descrizione

Concorrenza sleale ( 1h 50’ – 2001) di Ettore Scola
presenta Silvia Scola

Nel 1938 due commercianti di stoffe hanno i propri negozi nella stessa strada romana. Fanno lo stesso lavoro, hanno famiglie simili, appartengono alla stessa classe sociale. Dapprima sono divisi da una rivalità professionale che alimentano con furbizia, ma poi diventano amici quando uno dei due, di religione ebraica, è privato delle libertà fondamentali dalle leggi razziali.TRAMA LUNGAUna strada di Roma, nel 1938. Il milanese Umberto ha un negozio di sartoria, e proprio a fianco c’è la merceria di Leone, romano, estroverso, simpatico. I due non convivono tranquillamente, anzi si detestano. Umberto vede che quando abbellisce la vetrina o attacca dei cartelli promozionali, subito Leone sfrutta quelle idee a proprio vantaggio. Se i genitori sono in contrasto, i figli invece si frequentano: quelli piccoli vanno a scuola insieme e giocano; i grandi (il figlio di Umberto e la figlia di Leone) si innamorano e vorrebbero fidanzarsi. Un giorno dopo l’ennesima lite, Umberto apostrofa Leone: “Voi ebrei siete tutti uguali”. Leone si ritira nel negozio con l’anziano padre. Di lì a poco il Governo promulga le leggi razziali contro gli ebrei. Leone e famiglia devono restituire la radio, licenziare la cameriera ariana e il piccolo è costretto a lasciare la scuola. Quando Leone si ammala, Umberto va a casa a trovarlo, e tra i due nasce una istintiva complicità. Ma ormai il meccanismo si è messo in moto. Poco dopo essere tornato in negozio, Leone è costretto a chiudere. Una mattina carica mobili e masserizie, fa salire la famiglia poi si siede accanto a loro. Il camion si allontana. Umberto lo saluta con sguardo preoccupato.

Vai alla rassegna