Menu

ALBANIA SI GIRA. Secondo giorno 9 settembre

Visite totali 350 , 2 oggi

Data inizio:09/09/2020
Data fine:09/09/2020
Ore: 20:00

Claim Ownership

Categoria evento: Proiezioni. Sezione: Albania si gira! Transizioni.

Descrizione

 h 20:00 Dialoghi sul tema: Il presente della transizione condiziona l’immagine del futuro e viaggi di ritorno.

 h 21:00 Fuga dall’America regia Eva de Prosperis (2013, 28’, prod IT) documentario

Lingua: Italiano

Il film narra il modo in cui gli albanesi hanno vissuto il “sogno” italiano nel periodo di transizione tra gli anni Novanta e l’inizio degli anni Duemila. L’Italia e gli italiani sono raccontati attraverso l’esperienza di questi migranti i quali, nonostante siano tornati a vivere Albania, non potrebbero mai spezzare i legami con il posto che li ha accolti e vivono in un rapporto di continua transizione da un contesto ad un altro. “Una gamba ce l’abbiamo qua, l’altra in Italia e in mezzo c’è il mare” afferma uno degli intervistati, svelando come molte persone abbiano di fatto trasceso definitivamente i confini fisici e culturali che separano i due Paesi.

h 21.30 L’ultimo amore regia Gjergj Xhuvani (1995, 70′,  prod. AL) drammatico

Lingua: albanese con sottotitoli

Nella metà degli anni Novanta, l’Albania fu visitata da molti stranieri, tra cui anche persone di origine albanese che volevano riscoprire le proprie radici e intraprendere attività imprenditoriali. I viaggi tra l’Italia e l’Albania divennero molto frequenti perché i porti e gli aereoporti italiani rappresentavano spesso un punto di passaggio obbligato per tutti gli albanesi che intendevano farsi una vita altrove e per gli stranieri che volevano recarsi in Albania. Questo film narra una storia di passaggi tra l’uno e l’altro Stato ed è ambientato nel punto di approdo e partenza dei viaggi, e cioè a Durazzo. La città ha rappresentato sia nel periodo comunista sia in quello successivo, un luogo di transizione tra l’Albania e il resto del mondo che per gli albanesi spesso iniziava proprio dall’Italia. Nel contesto degli anni Novanta, l’Albania non era il luogo ospitale che molti si aspettavano. I visitatori dovevano fare i conti con una realtà molto diversa da quella che avevano conosciuto nei loro precedenti viaggi, reali o immaginari che fossero.

 

h 22:40  Breve presentazione e proiezione del lungometraggio Tirana, anno zero regia Fatmir Koçi (2001, 89’, prod. AL/FR) drammatico

Lingua: albanese con sottotitoli

Ambientato nella capitale albanese di fine anni Novanta quanto il Paese fu sconvolto dai disordini causati dal crollo dei sistemi finanziari “piramidali” (i cosiddetti “schema Ponzi”), il film racconta la storia di due giovani, Nik e Klara. Persone oneste e sensibili in un Paese dominato dalla sete di guadagni veloci, i protagonisti hanno difficoltà ad immaginarsi una vita in Albania e sono tentati dalla voglia di scappare. Klara emigra in Francia lasciando il suo ragazzo solo e afflitto per la morte del padre. Presto però i due giovani si ricongiungono e comprendono che non è possibile fuggire dal proprio Paese senza dover fare i conti con la solitudine e la perdita degli affetti più cari.

INFO PER IL PUBBLICO:

Telefono: 3499339468

E-mail : info@festivaldelcinemalbanese.it

Sito web: http://festivaldelcinemalbanese.it

Altri contatti:

Facebook @albaniasigira

Instagram Instagram.com/festivaldelcinemalbanese

Twitter @CinemaAlbanese

Vai alla rassegna